venerdì 15 dicembre 2017

Il Tribunale Permanente dei Popoli convocato a Palermo sulle violazioni dei diritti delle persone migranti e rifugiate e la loro impunità

Il Tribunale Permanente dei Popoli è stato convocato a Palermo per esaminare se le politiche e le prassi adottate dall’Unione europea e dai suoi Stati membri, a cominciare dall’Italia, costituiscano violazione del diritto dei popoli e delle persone migranti e rifugiate.

lunedì 11 dicembre 2017

Newsletter SICILIAMIGRANTI - Novembre 2017

  • Lampedusa: cavia delle politiche migratorie
  • L’accoglienza tra irrazionalità e gestione emergenziale
  • Migranti invisibili sempre più ricattabili: i nuovi schiavi
  • Gli interventi della guardia costiera libica causano morti e respinti
  • News: commemorazione interreligiosa a Palermo; MEDU consegna a Minniti una lettera sull’olocausto libico
  • Eventi: Tribunale Permanente dei Popoli convocato a Palermo; il 2017 è arrivato al suo ultimo mese ed è quasi Natale…

martedì 5 dicembre 2017

Politiche migratorie e disumanità

"La sofferenza dei migranti detenuti in Libia è un oltraggio alla coscienza dell'umanità”. A fare questa dichiarazione non è un attivista, ma un rappresentante dell’Alto Commissariato per i Diritti Umani dell’ONU.

venerdì 1 dicembre 2017

Decisioni e priorità imposte che non valutano i rischi

Lunedì 27 novembre la nave Aquarius è sbarcata a Catania con 421 persone, la maggior parte eritree. Erano presenti anche cinque uomini provenienti da Egitto, Bangladesh, Etiopia, Pakistan e sud Sudan. Molto alta la percentuale di donne -  il 40% -  di cui 7 in stato di gravidanza, e di minori - in totale 98 - tra cui 60 non accompagnati. Durante lo sbarco tre persone sono state trasferite in ospedale, tra cui una donna al nono mese di gravidanza alla quale si erano rotte le acque.

Migranti, l'ong accusa: soccorsi in mare fermati anche da Roma

Redattoresociale.it - Soccorritori di "Sos Mediterranee" costretti a restare 4 ore senza intervenire a largo della Libia mentre due barconi rischiavano il naufragio: lo denuncia la stessa organizzazione. A intimare alla nave Aquarius di "restare a distanza" per via della presenza della Guardia costiera di Tripoli sono state anche le autorità italiane.

Foto di SOS Mediterranee

venerdì 24 novembre 2017

Ex caserma Gasparro e Rione Bisconte: nel degrado dell’abbandono

Sempre più degrado all’ex caserma Gasparro del Rione Bisconte di Messina, soprattutto ora che, da fine settembre, al preesistente CAS è stata aggiunta una struttura di container e prefabbricati ufficialmente funzionante secondo l’approccio hotspot

Messina - Il complesso dell'ex caserma Bisconte

giovedì 16 novembre 2017

Lotteria Italia dell'accoglienza

La denuncia di Oxfam Italia

Il sistema di accoglienza italiano lascia decidere “al caso” il destino di migliaia di persone in fuga arrivate nel nostro paese: la denuncia nel nuovo report "La lotteria Italia dell’accoglienza". 8 migranti su 10 sono accolti in “emergenza” in 7 mila strutture di accoglienza straordinaria, che spesso non offrono servizi adeguati per l’inserimento. Oxfam Italia chiede al Governo italiano una radicale riforma che assicuri diritti ed equità di trattamento, fuori dalla gestione emergenziale dei flussi migratori.

I nuovi schiavi

"Un amico mi ha detto che avrei trovato lavoro, che avrei avuto modo di guadagnare qualcosa visto che devo far mangiare mia figlia e mia moglie, dopo aver perso il lavoro a Roma dove vivo da molti anni. Ma non mi aveva detto che sarei venuto in un inferno". 

lunedì 13 novembre 2017

Il Tribunale dei Popoli convocato a Palermo sulle responsabilità nei crimini commessi contro il popolo migrante da Governo italiano e UE

Comunicato stampa - Apprendiamo che, mentre tante donne, tanti bambini e tanti uomini vengono torturati o lasciati morire nelle carceri libiche, annegano nel Mediterraneo, o raggiungono le coste italiane già senza vita, il Ministro degli interni, Marco Minniti, viene invitato a Palermo da La Repubblica, a discutere di migrazioni e accoglienza, durante una festa.

venerdì 10 novembre 2017

L'umanità affonda a Lampedusa

Da sempre l'isola più bella del Mediterraneo è usata dal governo italiano come luogo in cui sperimentare le politiche in materia di immigrazione. Da sempre i Lampedusani sono trattati come cavie da laboratorio dai vari governi che negli anni si sono succeduti, per verificare fino a dove possa arrivare la sopportazione.